Movement Culture è la “piattaformat” culturale volta alla rivalutazione del patrimonio culturale nazionale attraverso Happy Happening® di musica e arti visive, finanziati esclusivamente con risorse private.

Negli anni Movement Culture è stato ospitato da location museali e accademiche di Torino e in taluni casi ne ha collaudato la funzione di pubblico spettacolo: il Museo Nazionale del Cinema, il Conservatorio Giuseppe Verdi, che ha messo in scena le performance degli Aufgang (2011), dei Brand Brauer Frick (2012), di Bugge Wesseltof & Henrik Schwarz (2013), Juan Atkins & Moritz Von Oswald (2014) e Elektro Guzzi (2015), il Museo Regionale di Scienze Naturali sede della fortunata Notte al Museo (2014-2015), il Museo dell’Automobile, i Lumiq Studios, il Circolo dei Lettori sede del pionieristico format CasArtissima (2015-2016), il Museo del Risparmio partner culturale di Movement e KFF (dal 2013), lAula Magna dellUniversità di Torino (2016).

Dalla collaborazione con il Politecnico di Torino, Movement Culture dà vita dal 2010 a Politechno: il workshop in communication development, remix culture e social media marketing rivolto agli studenti del corso di Laurea in Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione

Ad ottobre 2017 nasce  La Stampa Sound Journey, premiere electronic live performance all’Aeroporto di Torino. Il jazz si fonde con la musica elettronica, il sound design e i campionamenti live per un ritratto sonoro offerto ai passeggeri in transito.

Il 2018 prende avvio con la partecipazione al seminario “Reaction: Music Hype” presso la Scuola di Economia e Management dell’Università di Torino.

A giugno si tiene la 1° edizione di La Stampa Futur Beats: l’avanguardistico format streaming ospita a Parco Dora la live performance di Derrick May.

Torna il 28 settembre 2018 La Stampa Sound Journey 2.0, sonorizzazione all’aeroporto di Torino.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"